Gli uomini saranno sempre superiori alle macchine, ecco perché!

Per quanto gli scienziati stiano galoppando come puledri programmando macchine con algoritmi sempre più evoluti, queste ultime non proveranno mai sentimenti paragonabili a quelli umani.

A dimostrarlo è stata la famosa partita a scacchi giocata da Kasparov contro Deep Blue, il potente computer realizzato dall’IBM.

Era il 1996 e la perdita del campione del mondo fece scalpore al tempo.

Le emozioni umane hanno giocato il loro ruolo contro la razionalità del computer e così si scrisse un altro capitolo della storia tecnologica moderna.

Tiziano Baiocco, fondatore di Rilòc, la più grande azienda di noleggio di piattaforme aeree e mezzi da lavoro, ha espresso il suo concetto sull’argomento “uomini vs macchine” prendendo spunto proprio da quella famosa sfida di scacchi.

Se vuoi leggere il suo pensiero clicca su questo link

Tiziano pensa che alla base di tutto ci sia la coscienza umana capace di unire le notizie e le esperienze vissute, che vengono immagazzinate ed elaborate in modo non replicabile.

Lo stimolo al ricordo ad esempio ci differenzia da una macchina, per questo una situazione vissuta tempo fa, anche se si ripresenta sotto mentite spoglie, innesca un processo all’interno del nostro cervello che la riconosce e agisce di conseguenza.

Bisogna però prendere atto che ogni azienda, compresa Rilòc, senza le macchine non potrebbe esistere al giorno d’oggi, anche se l’uomo resta sempre al centro di ogni cosa.

Può esistere una sana convivenza?

Certo, ma solamente se la persona continuerà ad essere considerata indispensabile, insostituibile e accolta con tutte le sue qualità e debolezze.

Tiziano Baiocco sottolinea in questo articolo quanto la capacità di emozionarsi sia una delle più belle esperienze da vivere in un’azienda.

Un imprenditore che punta sull’uomo, in un’azienda che noleggia solo macchine.

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *